Oratorio di San Majolo

Mobirise

L’oratorio di San Majolo, ubicato nella piazza principale e risalente ai primi del Settecento, è stato punto di riferimento spirituale per i robecchesi, i quali, devotamente, hanno sempre tributato all’abate protettore, i frutti delle proprie fatiche. 

Nel Settecento la campana della chiesetta di San Majolo suonava per richiamare a riunione i capi famiglia per discutere dei problemi della comunità e per eleggere il sindaco e il parroco.


A San Majolo, abate di Cluny, era particolarmente devota la comunità di Robecco che a lui si affidava anche per ottenere benedizioni celesti sui frutti della campagna, e per tener lontani i flagelli della grandine. La pala d’altare rappresentante S. Majolo è del pittore Domenico Biraghi e fu collocata l’11 maggio 1858 giorno della Festa del Santo.in sostituzione di una precedente rovinata.

Nel 1936 l’oratorio venne dedicato ai caduti della Grande Guerra e successivamente a quelli della II guerra mondiale.

Designed with Mobirise website template